Nanomnia

Nanomnia sviluppa nano- e microparticelle organiche e biodegradabili, all’interno delle quali è possibile incapsulare agrofarmaci, pesticidi, insetticidi e fungicidi, per aumentarne la stabilità e veicolarli in maniera selettiva nel sistema biologico vegetale. La veicolazione molto precisa dei trattamenti consente di poterne ridurre le quantità, aumentare l’efficacia, ridurre la dispersione di residui e di microplastiche nell’ambiente, aumentare la produttività agricola.

Condividi su